Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

galeno | catalogo delle traduzioni latine
Menu di navigazione
home » Traduzioni » Dettagli

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Introductio sive medicus tradotto da Frosino Bonini: Isagoge seu introductorius libellus

Traduzione dal greco di Bonini Frosino

Traduzione incompleta: manca il cap. 14 e presenta altre omissioni.

Data: 15/07/1524

Lettera di Eufrosino Bonino a lettori

Inc. lettera: Consuevisse semper fama est veteres

Inc. testo: Inventores artium fuisse aiunt Greci aut deorum filios aut alios quospiam

Expl. testo: haud cito sanare properamus, sed plerumque distillantia reddere ulcera conamur

Fonte: Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Pluteo 73.09

Note
Questa traduzione, come quella delle Definitiones medicae, è dedicata al papa Clemente VII, in una lettera che è datata 15 luglio 1524 (su cui cfr. la scheda delle Definitiones medicae).
Petit 2007, CXV-CXVI, pensa che dipenda da un ms. recente della famiglia A, e non la ritiene utile per la costituzione del testo greco, seppure più accurata di quella di Guinther.


Manoscritti [mostra/nascondi dettagli]
  • Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana, Pluteo 73.09, sec. XVI secondo quarto, ff. 49r-100v
    • Traduzione attribuita a Eufrosino Bonino
    • Traduzione completa
    • Formula inizio: Galeni Pergamei Isagoge seu Introductorius libellus qui et medicus incribitur Euphrosino Bonino Philophilo Florentino interprete
    • Formula fine: Introductorii Galeni finis
    • Inc.: Consuevisse semper fama est veteres (praef.); Inventores artium fuisse aiunt Greci deorum filios (text.)
    • Expl.: sed plerumque distillantia reddere ulcera conamur


Saggi
  • [Petit 2007] nota


icona top