Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

galeno | catalogo delle traduzioni latine
Menu di navigazione
home » Manoscritti » Dettagli

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Monza, Biblioteca Capitolare, f-8/165

Manoscritto composito: sezione 1-2 di 2

Data: 23/12/1285-10/10/1288

Fogli: 220

Materia: membranaceo

Copista: pp. 1-420: mano di Altiberio de Luca; note marginali e interlineari di più mani coeve.

Decorazione: iniziali maggiori abitate o vegetali su fondo azzurro; segni di paragrafo in rosso o in azzurro; maiuscole toccate di rosso; rubriche.

Origine: il ms. si compone di due sezioni (I: pp. 1-420, II: pp. 421-440), allestite nella forma attuale forse dallo stesso Altiberio de Luca, verosimilmente studente di medicina a Pavia, che copia in diversi momenti la prima sezione e unisce infine, al corpus da lui composto, un ultimo fascicolo di altra mano coeva, contenente testi della tradizione medica salernitana. A p. 100B, di mano del copista: Explicit Commentum Galeni super libro amphorismorum Ypocratis Deo Gratias Amen. Anno nattivitatis [sic] Domini 1286 10° kalendas ianuarii. A p. 167A, di mano del copista: Expliciunt commenta super pronosticis. Anno Domini 1286 3 kalendas madii. A p. 274B, di mano del copista: Explicit commentum Galieni super quarto regiminis acutorum. 1288 5° idus ianuarii. A p. 374vB, di mano del copista, dopo una riga erasa: Scriptum per Altiberio de Luca in anno Domini nostri Iesu Christi M°CC°LXXX°VIII°, VI idus octubris. A p. 420 le note relative al passaggio de codice nell’Università di Pavia: 1392 die 14 iunii Artexella magistri Stefani [de Figino, nome eraso] extimata florenos sex auri. Magister Iohannes generalis bidellus Studii Papiensis et cetera; si tratta di Giovanni Bonfigli, bidello presso l’Università di Pavia tra il 1382 e il 1400. Più sotto, sullo stesso foglio, una nota di possesso depennata Magister Iacobus de Belluscho con[duxit] VIII solidos III die XIIII Augusti p.; quest'ultima nota di possesso si riferisce a Giacomo Brioschi di Bellusco, professore di arti e rettore dell’Università di Pavia negli anni 1384-1385.

Possessori: Altiberio de Luca (XIII sec.); Giacomo Brioschi di Bellusco (sec. XIV)

Contenuto: 5 opere di Galeno in Articella.

Note
Manoscritto paginato.

Traduzioni [mostra/nascondi dettagli]


Bibliografia
  • [Gargan 1996, 24-25 nr. 3, 33-36] nota
  • [Kr, II, 545] nota
  • [Kr, VI, 98] nota
  • [O'Boyle 1998 (1), 113] nota
  • [Pesenti 1990, 73] nota

Controllo su riproduzione: Durling (Methodus medendi)

Autore della scheda: Marchiaro


icona top