De optima secta ad Thrasybulum tradotto da Niccolò da Reggio: De optima heresi ad Trasibulum

Traduzione dal greco di Niccolò da Reggio


Traduzione incompleta: soltanto i capp. 1-7 e l'inizio del cap. 8 (I 107-119, 4 K)


Data: sec. XIV prima metà


Inc. testo: Unumquodque medicinalium theorematum et universaliter omne theorema primo quidem oportet esse verum


Expl. testo: discere virtutes que non offerunt nihil aliud ab experientia aduenit


Fonte: 1490 Venezia, Pinzi (ed. completa)


Note
Questa traduzione è elencata da Thorndike 1946 nel catalogo delle traduzioni di Niccolò da Reggio con il nr. 32.
L'attribuzione a Niccolò sarebbe contenuta nell'explicit della quarta edizione di Galeno pubblicata a Pavia nel 1515-16; tuttavia l'explicit citato da Thorndike si riferisce ad un'altra traduzione, quella del De optima doctrina ad Favorinum.
In questa, come nelle precedenti edizioni di Galeno, la traduzione del De optima secta ad Thrasybulum è anonima.
L'incompletezza di questa traduzione è segnalata già nella prima edizione di Galeno curata da Diomede Bonardo e stampata a Venezia nel 1490, che sembra il testimone più antico.
L'explicit è infatti preceduto dalla seguente nota: Reliqua huius libri non fuerunt translata eo quod translator non invenit rectum exemplum.


Edizioni [mostra/nascondi dettagli]

Saggi