De praenotione tradotto da Niccolò da Reggio: Secunda particula de pronosticatione

Traduzione dal greco di Niccolò da Reggio


Traduzione completa


Data: sec. XIV prima metà


Inc. testo: De pronosticatione igitur consequenter dicimus quoniam utilis nobis ad alia quedam


Expl. testo: et eos qui secundum singulam eorum modos sanationis


Fonte: Paris, Bibliothèque nationale de France, Par. lat. 6865


Note
Questa traduzione è stata segnalata da Nutton 1979, perché è contenuta nei mss. insieme con quella del De praecognitione ad Epigenem, senza nessuna interruzione o come sua secunda particula.
Sebbene nei mss. sia anonima, è stata certamente fatta da Niccolò da Reggio, perché condivide alcune caratteristiche stilistiche delle sue traduzioni del secondo periodo, 1317-1345 circa (dal De usu partium al De difficultate respirationis), ed è stata fatta da lui probabilmente prima di quella del De constitutione artis medicae, di cui il De praenotione è un excerptum; cf. Fortuna 2014, 282-284.
Filologicamente è vicina al testo del Vat. gr. 283 del XIII sec., ma evita errori di questo e degli altri mss. greci; cf. Fortuna 1997, 32-34.


Manoscritti [mostra/nascondi dettagli]

Cesena, Biblioteca Malatestiana, S.V.4, sec. XIV seconda metà, ff. 134vA-135vA
  • Traduzione anonima
  • Traduzione completa
  • Formula inizio: -
  • Formula fine: Explicit liber pronosticorum Galieni quem quidam intitulavit de pronosticatione per pulsum et male
  • Inc.: De pronosticatione igitur consequenter dicimus quoniam utilis nobis ad alia quedam
  • Expl.: et eos qui secundum singula eorum modos sanationis
  • Note
    Il De praenotione segue il De praecognitione ad Epigenem; le due traduzioni formano un testo continuo.
Cesena, Biblioteca Malatestiana, S.XXVI.4, sec. XV metà, ff. 77vB-80rA
  • Traduzione anonima
  • Traduzione completa
  • Formula inizio: -
  • Formula fine: -
  • Inc.: De pronosticatione igitur consequenter dicimus quoniam utilis nobis ad alia quedam
  • Expl.: et eos qui secundum singula eorum modos sanationis
  • Note
    Il De praenotione segue il De praecognitione ad Epigenem; le due traduzioni formano un testo continuo.
Paris, Bibliothèque de l'Académie de Médecine, 51, sec. XV metà, ff. 198r-201v
  • Traduzione anonima
  • Traduzione completa
  • Formula inizio: Incipit secunda particula
  • Formula fine: Explicit liber de pronosticatione Galieni
  • Inc.: De pronosticatione igitur consequenter dicimus quoniam utilis nobis ad alia quedam
  • Expl.: et eos qui secundum singulam earum modos sanationis
  • Note
    Il De praenotione segue il De praecognitione ad Epigenem ed è indicato come sua secunda particula.
Paris, Bibliothèque nationale de France, Par. lat. 6865, 1345-1353, ff. 184vB-186rA
  • Traduzione anonima
  • Traduzione completa
  • Formula inizio: Incipit secunda particula de pronosticatione
  • Formula fine: Explicit Deo gratias
  • Inc.: De pronosticatione igitur consequenter dicimus quoniam utilis nobis ad alia quedam
  • Expl.: et eos qui secundum singulam eorum modos sanationis
  • Note

    Il De praenotione segue il De praecognitione ad Epigenem ed è indicato come sua secunda particula.

Saggi


Autore della scheda: Fortuna (2015; aggiornamento, giugno 2021)