De parvae pilae exercitio tradotto da Pietro di Abano: De exercitio cum pila parva

Traduzione dal greco di Pietro di Abano


Traduzione completa


Data: sec. XIII ultimo quarto


Inc. testo: Quanto quidem bona sunt exercitia et ut oportet cibis


Expl. testo: minime adpropinquet universorum erit utique ad infallaciam optime constructum


Fonte: D'Alverny 1985


Note
La traduzione di Pietro d'Abano è eseguita maldroite, secondo D'Alverny 1985, 60.
Dipende da un originale simile al Marc. gr. 276; oltre a D'Alverny 1985, cf. Fortuna 2008 (1), 453-454, e Boudon 2010.


Manoscritti [mostra/nascondi dettagli]

Saggi